Presidenza della Repubblica

menu di navigazione

percorso:  Presidenti /  Giorgio Napolitano /  comunicati e note

COMUNICATI E NOTE



<< pagina precedente

Pagina 2 di 2

elenco dei comunicati e delle note
Data comunicatiDescrizione
31-08-2013Messaggio del Presidente Napolitano a Mons. Pietro Parolin per la nomina a Segretario di Stato Vaticano
30-08-2013Dichiarazione del Presidente Napolitano sulla nomina dei quattro senatori a vita
30-08-2013Il Presidente Napolitano ha nominato quattro senatori a vita
30-08-2013Il Presidente Napolitano ha ricevuto il Ministro delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, De Girolamo
29-08-2013Messaggio del Presidente Napolitano al Presidente della Fondazione Orchestra Sinfonica di Milano, Cervetti
29-08-2013Il Presidente Napolitano ha ricevuto il Presidente di Confindustria, Squinzi
26-08-2013Il Presidente Napolitano ha ricevuto il nuovo Ambasciatore d'Italia a Berna, Risi
26-08-2013Auguri del Presidente Napolitano al prof. Boris Pahor per il suo compleanno
25-08-2013Cordoglio del Presidente Napolitano per la scomparsa di Giovanna Marturano
24-08-2013Cordoglio del Presidente Napolitano per la scomparsa di Giuseppe Carbone
22-08-2013Il Presidente Napolitano ha ricevuto il Ministro dell'Economia, Saccomanni
22-08-2013Il Presidente Napolitano ha ricevuto il Ministro della Giustizia, Cancellieri
22-08-2013Il Presidente Napolitano ha ricevuto il Presidente del Consiglio, Letta
16-08-2013Dichiarazione del Presidente Napolitano: Accoglienza profughi fa onore all'Italia
16-08-2013Messaggio di cordoglio del Presidente Napolitano per la scomparsa del colonnello Cosimo Fazio
16-08-2013La Presidenza della Repubblica respinge invenzioni di pura fantasia
13-08-2013Dichiarazione del Presidente Napolitano
11-08-2013Cordoglio del Presidente Napolitano per la scomaparsa di Nello Ajello
11-08-2013Messaggio del Presidente Napolitano al Presidente del CONI, Malagò
09-08-2013Il Presidente Napolitano ha ricevuto il Segretario del Pd, Epifani, i Presidenti dei Gruppi Parlamentari del Senato e della Camera, Zanda e Speranza e la sen. Finocchiaro