Presidenza della Repubblica

menu di navigazione

percorso:  Presidenti /  Giorgio Napolitano /  comunicato primo mandato

COMUNICATO - PRIMO MANDATO

Il Presidente Napolitano ha ricevuto le Credenziali dei nuovi Ambasciatori di Uzbekistan, Kuwait, Mozambico, Sri Lanka e Spagna

C o m u n i c a t o

    Il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha ricevuto nel pomeriggio al Quirinale, in separate udienze, per la presentazione delle Lettere Credenziali, i nuovi ambasciatori:

    S.E. Jakhongir Ganiev, Repubblica dell'Uzbekistan;
    S.E. Walid Ali Saad Al-Khobaizi, Stato del Kuwait;
    S.E. Carla Elisa Mucavi, Repubblica del Mozambico;
    S.E. Hemanta Warnakulasuriya, Repubblica Democratica Socialista dello Sri Lanka;
    S.E. Luis Calvo Merino, Regno di Spagna.

    Era presente il Sottosegretario di Stato agli Affari Esteri, on. Famiano Crucianelli.

    Roma, 14 novembre 2007

elementi correlati

condividi

  • Condividi su Facebook
  • Condividi su Twitter
  • Condividi tramite Email

fotografie

  • Il Presidente Giorgio Napolitano con S.E. Jakhongir Ganiev, Ambasciatore della Repubblica dell'Uzbekistan, in occasione delle presentazione delle Lettere Credenziali. | Palazzo del Quirinale 14/11/2007
  • Il Presidente Giorgio Napolitano con S.E. Walid Ali Saad Al-Khobaizi, Ambasciatore dello Stato del Kuwait, in occasione delle presentazione delle Lettere Credenziali. | Palazzo del Quirinale 14/11/2007
  • Il Presidente Giorgio Napolitano con S.E. Carla Elisa Luis Mucavi, Ambasciatore della Repubblica di Mozambico, in occasione delle presentazione delle Lettere Credenziali. | Palazzo del Quirinale 14/11/2007
  • Il Presidente Giorgio Napolitano con S.E. Hemantha Warnakulasuriya, Ambasciatore della Repubblica Democratica Socialista dello Sri Lanka, in occasione delle presentazione delle Lettere Credenziali. | Palazzo del Quirinale 14/11/2007
  • Il Presidente Giorgio Napolitano con S.E. Luis Calvo Merino, Ambasciatore di Spagna, in occasione delle presentazione delle Lettere Credenziali. | Palazzo del Quirinale 14/11/2007