Presidenza della Repubblica

menu di navigazione

percorso:  Presidenti /  Oscar Luigi Scalfaro /  discorsi /  messaggio

I PRESIDENTI EMERITI

Oscar Luigi Scàlfaro
Presidente della Repubblica, 1992 - 1999.

Messaggio del Presidente della Repubblica Oscar Luigi Scàlfaro per il 4 novembre Festa dell'Unità Nazionale

 

MESSAGGIO DEL

PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

OSCAR LUIGI SCALFARO

PER IL 4 NOVEMBRE

FESTA DELL'UNITA' NAZIONALE

 

Palazzo del Quirinale, 4 novembre 1995

 

4 NOVEMBRE! E' LA FESTA DELLE FORZE ARMATE E IL POPOLO ITALIANO, A MIO MEZZO, VI PRESENTA GLI AUGURI, GLI AUGURI PIU' SENTITI, RICONOSCENTI E AFFETTUOSI.

LA DATA FU SCELTA PER RICORDARE LA GUERRA DEL 1915-1918, CHE TERMINO' CON LA VITTORIA DI VITTORIO VENETO.

HO VISSUTO, POCHE SETTIMANE FA CON IL PRESIDENTE DELL'AUSTRIA, MOMENTI DI GRANDE EMOZIONE SULL'ISONZO, ONORANDO I CADUTI ITALIANI E AUSTRIACI E PREGANDO TRA LE TOMBE ALLINEATE DEI CIMITERI DI GUERRA.

EROISMI, GLORIE, SOFFERENZE, VITE STRONCATE, TANTI DOLORI, TANTI LUTTI.

ABBIAMO PARLATO DI PACE, ABBIAMO CONFERMATO LA PIU' FERMA VOLONTA' DI PACE.

QUALCHE SETTIMANA DOPO SULL'ALTARE DELLA PATRIA, NEL 50° DELLE NAZIONI UNITE, ABBIAMO RICORDATO CON RICONOSCENZA I CADUTI PER LA PACE.

OGGI VOI, FORZE ARMATE, SIETE I TUTORI DELLA PACE, I PORTATORI DI PACE, DI CIVILTA', DI UMANITA'.

LE PAGINE DI EROISMO, LE IMMANI DISTRUZIONI DELLE GUERRE, LE UMANE TRAGEDIE DELLA NOSTRA STORIA, IL SANGUE VERSATO PER LA LIBERTA', SONO TUTTI VALORI CHE SI SOMMANO E SI UNISCONO IDEALMENTE ALLA GENEROSA OPERA DI QUANTI TRA VOI OGGI OFFRONO SE STESSI PER MANTENERE LA PACE.

E PER LA PACE VOI SALVATE VITE UMANE, SOCCORRETE POPOLAZIONI DURAMENTE COLPITE DA GRAVI CALAMITA', PER IMPEDIRE O LIMITARE O SOFFOCARE LA GUERRA; LA GUERRA CHE E' LA PIU' GRAVE OFFESA ALL' UOMO E AI SUOI DIRITTI.

LA GUERRA CHE LA COSTITUZIONE ITALIANA RIPUDIA CON FERMEZZA.

DA QUESTI PENSIERI DEL PASSATO E DA QUESTE VOSTRE PRESENTI TESTIMONIANZE TRAGGO OGNI AUGURIO PER VOI APPARTENENTI ALLE FORZE ARMATE; E DICO A CIASCUNO DI VOI, MA SOPRATTUTTO AI GIOVANI: ABBIATE VIVO IL SENSO DELLO STATO, DELLA COMUNITA' NAZIONALE CHE VOI SERVITE CON LEALTA' E FEDELTA'; ABBIATE L'ORGOGLIO DEL VOSTRO DOVERE E VIVETELO CON AMORE E CON GENEROSITA'.

CREDETE NEGLI IDEALI CHE NON TRAMONTANO MAI, VIVETELI CON FEDE PROFONDA, E SENTITE LA GRATITUDINE E L'AMORE DEL NOSTRO POPOLO CHE VI E' VICINO CON L'AFFETTO PIU' CALOROSO.

E PORTATE IL MIO SALUTO ALLE VOSTRE FAMIGLIE CHE PARTECIPANO A QUESTA GIORNATA DI MEMORIE E DI FESTA.

 

 

elementi correlati