Presidenza della Repubblica

menu di navigazione

percorso:  Presidenti /  Oscar Luigi Scalfaro /  discorsi /  messaggio

I PRESIDENTI EMERITI

Oscar Luigi Scàlfaro
Presidente della Repubblica, 1992 - 1999.

Messaggio alle Forze Armate per il 2 giugno 1993 Festa Nazionale della Repubblica

 

 

MESSAGGIO DEL

PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

OSCAR LUIGI SCALFARO

ALLE FORZE ARMATE PER LA

FESTA DELLA REPUBBLICA


Palazzo del Quirinale, 2 giugno 1993



2 GIUGNO: FESTA DELLA REPUBBLICA CHE COMPIE 47 ANNI E FESTA DELLE FORZE ARMATE; BELLA TRADIZIONE CHE RINNOVA IL SIMPATICO INCONTRO CON IL CAPO DELLO STATO INTERPRETE DEL GRAZIE, DELL'AUGURIO, DELL'AFFETTO DI TUTTO IL POPOLO ITALIANO.

E DUNQUE, ANZITUTTO, GRAZIE A VOI, A TUTTI, DALLE PIU' ALTE RESPONSABILITA' AI PIU' GIOVANI MILITARI DELLE DIVERSE ARMI E SPECIALIZZAZIONI. 

E' IL GRAZIE A CHI SERVE LA PACE IN ITALIA, IN PARTICOLARE DIFENDENDO E AFFERMANDO LEGALITA' E SICUREZZA SPECIE NELLE ZONE PIU' COLPITE DAL CRIMINE, E LA SERVE IN TANTE PARTI DEL MONDO, DALLA SOMALIA, AL MOZAMBICO, AI PAESI PIU' LONTANI FINO ALLA CAMBOGIA, DOVE LA TESTIMONIANZA DI PACE E' NECESSARIA A SERVIZIO DELL' UOMO.

PERCHE' QUESTO E' IL VOSTRO PRIMO ED ESSENZIALE COMPITO, CHE AVETE SVOLTO PAGANDOLO CON VITE UMANE E CHE SVOLGETE CON SACRIFICIO E CON TANTA DEDIZIONE.

VI DISSI L' ANNO SCORSO CHE "VOI SIETE I TUTORI DELLA PACE, NON SOLO SE INSIDIATA DA POLITICA DI VIOLENZA, MA SOPRATTUTTO SE FERITA DA CALAMITA' E DA SOFFERENZE...". E' CIO' CHE DOLOROSAMENTE STIAMO VIVENDO IN QUESTA EUROPA ANCORA MARTORIATA DA GUERRE E DA LUTTI E CHE VIVIAMO IN PATRIA PER LE FERITE GRAVISSIME ARRECATE A CITTADINI INERMI E AL SECOLARE NOSTRO PATRIMONIO CULTURALE, DA CHI HA PERSO LA DIGNITA' DI UOMO. 

VOI SIETE PRESIDIO ALLE ISTITUZIONI VOLUTE DALLA LIBERA DETERMINAZIONE DEL POPOLO ITALIANO: SIETE PRESIDIO DELLA SUA LIBERTA', FONDAMENTO ESSENZIALE DELLA DEMOCRAZIA. 

IL POPOLO ITALIANO A MIO MEZZO VI PRESENTA IL SUO AUGURIO: E' AUGURIO DI SENTIRCI TUTTI UNITI E FEDELI AI VALORI DELLA PATRIA: VALORI CHE ATTENGONO ALL' ADEMPIMENTO DEL DOVERE DI CIASCUNO; VALORI RACCHIUSI, RICCHEZZA SENZA MISURA, NELLA DIGNITA' DELL'UOMO; VALORI DI SACRIFICIO E DI AMORE.

NON SONO PASSATI 50 ANNI DALLA FINE DELLA GUERRA CON IL CARICO INDICIBILE DI SOFFERENZE, E ANCORA TANTA FATICA GRAVA SU QUESTO NOSTRO POPOLO CHE VUOLE VIVERE PAGINE NUOVE PIU' LIMPIDE, PIU' VERE. 

ANCHE LE FORZE ARMATE ATTENDONO PAGINE NUOVE PER ESSERE PIU' IDONEE AI LORO COMPITI DI SICUREZZA E DI PACE.

IN QUESTO GIORNO SOLENNE, CARICO DI STORIA E DI MEMORIE, ATTORNO A VOI, FORZE ARMATE D'ITALIA, RINNOVIAMO L' IMPEGNO DI GUARDARE AVANTI E DI ANDARE AVANTI CON VOLONTA' FERMA PER VINCERE OGNI OSTACOLO, OGNI DIFFICOLTA', CON FEDE RINNOVATA NELLA NOSTRA BELLA E AMATA ITALIA, CHE VUOLE ESSERE LIBERA, UNITA E FORTE SOPRATTUTTO FORTE, DELLA FORZA DEL DIRITTO, DELLA CIVILTA', DEI VALORI DELL' UOMO.

DUNQUE A VOI TUTTI GRAZIE PER CIO' CHE FATE E PER COME LO FATE, E AUGURI PER UN COMPITO ATTUATO CON ENTUSIASMO E CON LA GIOIA DI SERVIRE IL POPOLO ITALIANO. 

E PORTATE IL MIO SALUTO AI VOSTRI FAMIGLIARI, A COLORO CUI VOLETE BENE, A COLORO CHE VI VOGLIONO BENE.

 

 

elementi correlati