Presidenza della Repubblica

menu di navigazione

percorso:  Presidenti /  Sandro Pertini /  discorsi /  messaggio

I PRESIDENTI EMERITI

Sandro Pertini
Presidente della Repubblica, 1978 - 1985.

Messaggio del Presidente della Repubblica Sandro Pertini per l'inizio dell'anno scolastico

MESSAGGIO DEL

PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

SANDRO PERTINI

PER L'INIZIO DEL NUOVO ANNO SCOLASTICO

 

Palazzo del Quirinale, 1980

 

 

"CARO MINISTRO, ANCHE QUEST’ANNO L’APERTURA DELLE SCUOLE MI TROVERA' ALL’ESTERO, IN VISITA ALLA REPUBBLICA POPOLARE CINESE E NON MI SARA' QUINDI POSSIBILE INCONTRARMI, COME SAREBBE STATO MIO VIVO DESIDERIO, CON UNA RAPPRESENTANZA DI INSEGNANTI, STUDENTI, OPERATORI SCOLASTICI PER INTRATTENERMI INSIEME A LORO, DISCUTERE I LORO PROBLEMI, AUGURARE UN BUON INIZIO DELL’ANNO SCOLASTICO. LO DICO CON SINCERO RAMMARICO, SOPRATTUTTO PERCHE' RICORDO QUANTO FU LIETA PER ME L’OCCASIONE REALIZZATASI NEL 1978, E CHE SPERO DI POTER ANCORA RIPETERE NEI PROSSIMI ANNI. SONO A CONOSCENZA DELLE GRAVI E PRESSANTI QUESTIONI CHE TRAVAGLIANO IL MONDO DELLA SCUOLA, LE SEGUO CON PARTICOLARE ATTENZIONE, SO QUANTO FA IL GOVERNO PER RISOLVERLE, AUSPICO CHE LE ATTUALI CONTROVERSIE POSSANO ESSERE APPIANATE CON GENERALE SODDISFAZIONE: CIO' CHE DEVE ESSERE PREMINENTE PER TUTTI E' IL VALORE EDUCATIVO, LA FUNZIONE SOCIALE, LA GRANDE E DECISIVA IMPORTANZA DELLA SCUOLA PER L’AFFERMAZIONE DELL’AVVENIRE DELLE GIOVANI GENERAZIONI.

È NELLA GIOVENTU' CHE SONO RIPOSTE LE NOSTRE SPERANZE, E' NELLE LORO MANI IL FUTURO DELL’ITALIA, NON LO SI DIMENTICHI MAI, PERCHE' DAL MODO COME SI PREPARANO I GIOVANI OGGI, DALLE QUALITA' MORALI E DI CARATTERE CHE ESSI ACQUISIRANNO IN QUESTI ANNI DI STUDIO USCIRA' IL DESTINO DEL NOSTRO PAESE. IO NON SONO PESSIMISTA; E' VERO, ATTRAVERSIAMO UNA LUNGA E DIFFICILE CRISI, TANTI SONO I PROBLEMI DA AFFRONTARE E DA RISOLVERE, MA DA CIO' – NE SONO CERTO – SCATURIRA' UNA SOCIETA' CHE OGGI APPENA INTRAVEDIAMO, PIU' RICCA DI PARTECIPAZIONE, PROFONDAMENTE DEMOCRATICA, MIGLIORE DELL’ATTUALE. PREPARIAMO QUINDI CON FORTE IMPEGNO QUESTO AVVENIRE NON LASCIANDOCI SCORAGGIARE DALLE PRESSANTI DIFFICOLTA' ED OPERANDO IN CONCORDIA DI INTENTI A PORTARE IN AVANTI IL PROCESSO DI CRESCITA DELLA NOSTRA COMUNITA' CIVILE.

AFFID0 A LEI, CARO MINISTRO, QUESTO MIO PENSIERO AUGURALE PER LA NOSTRA SCUOLA NEL MOMENTO IN CUI SI INIZIA L’ATTIVITà DI STUDIO, CON I Più FERVIDI VOTI DI BUON LAVORO AGLI STUDENTI, AGLI INSEGNANTI, A TUTTI COLORO CHE IN OGNI ORDINE E GRADO DI ISTRUZIONE SARANNO IMPEGNATI NELL’ASSOLVIMENTO DEI LORO COMPITI."

 

 

elementi correlati