Presidenza della Repubblica

menu di navigazione

percorso:  Presidenti /  Sandro Pertini /  discorsi /  messaggio

I PRESIDENTI EMERITI

Sandro Pertini
Presidente della Repubblica, 1978 - 1985.

Messaggio del Presidente della Repubblica Sandro Pertini per il 4 novembre Festa dell'Unità Nazionale

 

MESSAGGIO DEL

PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

SANDRO PERTINI

PER IL 4 NOVEMBRE

FESTA DELL'UNITA' NAZIONALE

 

Palazzo del Quirinale, 4 novembre 1981

 


UFFICIALI, SOTTUFFICIALI, GRADUATI E SOLDATI DI OGNI ARMA E SPECIALITA',

NELLA RICORRENZA DI VITTORIO VENETO, FESTA CARA ALLE MEMORIE DELLA PATRIA PER IL RAGGIUNGIMENTO DELL' UNITA' NAZIONALE, SI CELEBRA, SECONDO UNA NOBILE TRADIZIONE, LA GIORNATA DELLE FORZE ARMATE. LA COINCIDENZA DELLE DATE HA UN PROFONDO SIGNIFICATO: IL 4 NOVEMBRE DEL 1918 UN SOGNO LUNGAMENTE COLTIVATO DA PIU' GENERAZIONI DI ITALIANI TROVAVA COMPIMENTO, QUELLO DELL' UNITA' DEL POPOLO NELLA LIBERTA'. ALTISSIMA E ARDUA META, CHE E' TUTTORA PUNTO FERMO NEL CAMMINO DELLA NOSTRA STORIA. "CIVIUM LIBERTATI, PATRIAE UNITATI'', LA LIBERTA' DEI CITTADINI E' TUTT'UNO CON L'UNITA' DELLA PATRIA .

COSI' SI LEGGE SUL MONUMENTO AL SOLDATO IGNOTO, AL VITTORIANO IN ROMA.

E' IL MESSAGGIO CHE LE GENERAZIONI DEL RISORGIMENTO CONSEGNARONO A NOI, E DAL QUALE PRENDEMMO ISPIRAZIONE QUANDO, NEL SECONDO RISORGIMENTO, CI BATTEMMO PER RICONQUISTARE ALL' ITALIA LIBERTA' E GIUSTIZIA.

UFFICIALI, SOTTUFFICIALI, GRADUATI E SOLDATI,

LA COSTITUZIONE DELLA NOSTRA REPUBBLICA PRESCRIVE CHE LA DIFESA DELLA PATRIA E' SACRO DOVERE DEL CITTADINO.

RISUONA QUI LA VOCE DELLE GENERAZIONI RISORGIMENTALI, PER LE QUALI SACRO ERA L'AMORE PER IL NOSTRO PAESE, NELLA FIEREZZA DI SENTIRSI EREDI E CONTINUATORI DI UNA GLORIOSA TRADIZIONE.

MA MAI ACCADDE CHE TALE LEGITTIMA FIEREZZA DEI GRANDI NOSTRI UOMINI DEL RISORGIMENTO, MAZZINI, CAVOUR, CATTANEO, GIOBERTI, GARIBALDI, PISACANE, VENISSE ASSOCIATA ALLA VOLONTA' DI POTENZA, AL BARBARICO ODIO PER GLI ALTRI E AL DESIDERIO DI SOPRAFFARLI.

ANCHE IN CIO' INTERPRETANDO E RINNOVANDO LO SPIRITO CIVILE, AUSTERO E POPOLARE DEL RISORGIMENTO, LA NOSTRA COSTITUZIONE SOLENNEMENTE AFFERMA: L' ITALIA RIPUDIA LA GUERRA COME STRUMENTO DI OFFESA ALLA LIBERTA' DEGLI ALTRI POPOLI E COME MEZZO DI RISOLUZIONE DELLE CONTROVERSIE INTERNAZIONALI.

IN QUESTO DETTATO E' LA FORZA DELLA SAGGEZZA, IL FRUTTO DI UN'ALTISSIMA DOTTRINA MORALE E GIURIDICA, L' EQUILIBRATA COSCIENZA DELLA PIENA MATURITA' DI UN POPOLO .

NELLA CONSAPEVOLEZZA DI CIO', SAPPIATE, GIOVANI IN ARMI, ESSERE ORGOGLIOSI DEL SERVIZIO CHE RENDETE AL PAESE. ESSO FORMA IL VOSTRO CARATTERE, SUSCITA IL VOSTRO IMPEGNO, VI RESTITUISCE ALLA VITA CIVILE CITTADINI TEMPRATI E SERENI.

AI PERICOLI CHE INCOMBONO SULL'UMANITA' , AI CONTRASTI DI POTENZA E AGLI SQUILIBRI INTERNAZIONALI L'ITALIA GUARDA PERCIO' CON REALISTICA AVVEDUTEZZA, ASSECONDANDO CON CONVINZIONE OGNI INIZIATIVA CHE VALGA A RISTABILIRE LA FIDUCIA E A CREARE RAGIONEVOLI INTESE TRA I POPOLI, NELLO SPIRITO PACIFICO DELLA SUA COSTITUZIONE.

E GUARDA A VOI, SUOI FIGLI IN ARMI, NELLA GIORNATA CHE VI E' CONSACRATA, SICURA DI POTER PROSEGUIRE, NEL SOLIDALE APPORTO DI TUTTI I CITTADINI, SULLA STRADA CHE SI E' PREFISSA DEL PROGRESSO, DELLA GIUSTIZIA E DELLA PACE.

UFFICIALI, SOTTUFFICIALI, GRADUATI E SOLDATI,

FEDELI AL GIURAMENTO PRESTATO ALLA COSTITUZIONE ED AL NOSTRO ORDINAMENTO DEMOCRATICO, RINNOVIAMO L' IMPEGNO DI SERVIRE LA PATRIA E DI DIFENDERLA, SALUTIAMO LA SUA BANDIERA, SIMBOLO DI LIBERTA' .

VIVA L'ITALIA!

VIVA LA REPUBBLICA!

 

 

elementi correlati