Presidenza della Repubblica

menu di navigazione

percorso:  Presidenti /  Sandro Pertini /  discorsi /  messaggio

I PRESIDENTI EMERITI

Sandro Pertini
Presidente della Repubblica, 1978 - 1985.

Messaggio alle Forze Armate per il 2 giugno 1984 Festa Nazionale della Repubblica

 

 

MESSAGGIO DEL

PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

SANDRO PERTINI

ALLE FORZE ARMATE PER LA

FESTA DELLA REPUBBLICA


Palazzo del Quirinale, 2 giugno 1984

UFFICIALI, SOTTUFFICIALI, SOLDATI, MARINAI, AVIERI,

ANCORA UNA VOLTA L' ANNIVERSARIO DELLA REPUBBLICA CI TROVA FIANCO A FIANCO RACCOLTI, POPOLO D' ITALIA E FORZE ARMATE, A SUGGELLO DELLA SUPERIORE, INDISSOLUBILE UNITA' TRA LA NAZIONE ED I SUOI FIGLI CHIAMATI A SERVIRLA IN ARMI.

LA REPUBBLICA - CHE OGGI FESTEGGIAMO - NON E' UNA TAPPA CASUALE DELLA NOSTRA SECOLARE VICENDA COLLETTIVA NE' UNA FORMULA INERTE DESTINATA A RACCHIUDERE SENZA ANIMA SIMBOLI, LEGGI E ISTITUTI DEL NOSTRO VIVERE QUOTIDIANO.

ESSA E' FRUTTO DI UNA PASSIONE TENACE, DI UNA LOTTA EROICA, DEL SACRIFICIO DI MIGLIAIA E MIGLIAIA DI GIOVANI VITE. DECISIVO IN QUESTO STORICO PROCESSO FU IL RUOLO DELLE FORZE ARMATE ALLORCHE' , NELL' ORA DRAMMATICA DELLA SCELTA, ESSE SEPPERO OPPORRE UN RIFIUTO FERMISSIMO AL RICATTO E ALLE MINACCE PIU' SPIETATE, SCEGLIENDO L' ARDUO CAMMINO DELLA LOTTA APERTA CONTRO L' INVASORE NAZISTA.

RICORRE QUEST'ANNO IL 40° ANNIVERSARIO DELLA COSTITUZIONE DEL CORPO ITALIANO DI LIBERAZIONE, CUI TOCCO' IL COMPITO DI PARTECIPARE, AL FIANCO DELLE ARMATE ALLEATE, ALLA COMPLETA LIBERAZIONE DEL SUOLO ITALIANO E DI RISCATTARE SUL CAMPO L' ONORE DELLE NOSTRE FORZE ARMATE, RECUPERANDO - AL PREZZO DI UN ALTISSIMO TRIBUTO DI SANGUE - IL PROFONDO LEGAME CON LE TRADIZIONI POPOLARI DEL RISORGIMENTO E DELLA GRANDE GUERRA. DI QUELL' EROICO SACRIFICIO SIETE ORA VOI I DEPOSITARI E I CUSTODI. IN VIRTU' DI QUELLA LUMINOSA PREMESSA

VOI SIETE E RESTERETE PILASTRO FONDAMENTALE DELLA REPUBBLICA, STRUMENTO PRIMARIO DELLA SUA INDIPENDENZA, DELLA SUA SICUREZZA, DEL SUO PROGRESSO COSI' COME LA COSTITUZIONE HA VOLUTO, NON NELL' AGGRESSIONE E' IL FINE DELLE FORZE ARMATE, MA NEL PRESIDIO DELLA PACE, NELLA TUTELA DELLA POPOLAZIONE, NELLA COLLABORAZIONE - DA PARI A PARI - CON LE ALTRE NAZIONI.

DI QUI LA PRESENZA ASSIDUA E VIGILE A PROTEZIONE DELLE POPOLAZIONI CIVILI, LA LEALE COLLABORAZIONE CON LE FORZE DEI PAESI AMICI E ALLEATI, LA STESSA MISSIONE DI PACE IN LIBANO, COMPIUTA CON ONORE E CON UNANIME ATTESTAZIONE DI STIMA ED AMMIRAZIONE DA PARTE DEL MONDO INTERO. SOLDATI, MARINAI, AVIERI, SIATE DUNQUE FIERI DELLA BANDIERA CHE SERVITE, SIMBOLO DI UNA ITALIA FORTE, LIBERA, UNITA. RINNOVATE CON CONSAPEVOLEZZA DI UOMINI LIBERI IL VOSTRO IMPEGNO A DIFESA DELLA PATRIA E A SOSTEGNO DELLE ISTITUZIONI DEMOCRATICHE, PER UN AVVENIRE DI GIUSTIZIA E DI PACE.

VIVA LA REPUBBLICA!

VIVA L'ITALIA!

 

elementi correlati