Presidenza della Repubblica

menu di navigazione

percorso:  Presidenti /  Giovanni Leone /  discorsi /  messaggio

I PRESIDENTI EMERITI

Giovanni Leone
Presidente della Repubblica, 1971 - 1978.

Messaggio del Presidente della Repubblica Giovanni Leone per il 4 novembre Festa dell'Unità Nazionale

 

MESSAGGIO DEL

PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

GIOVANNI LEONE

PER IL 4 NOVEMBRE

FESTA DELL'UNITA' NAZIONALE

 

Palazzo del Quirinale, 4 novembre 1974

 

UFFICIALI, SOTTUFFICIALI, GRADUATI E SOLDATI
DI OGNI ARMA, CORPO E SPECIALITÀ!

LA CELEBRAZIONE GLORIOSA DELLE FORZE ARMATE SI RINNOVA OGNI ANNO NON COME UN RITO FORMALE, MA COME ATTO DI RICONOSCENZA DEL PAESE VERSO QUANTI SOTTO LE ARMI COMPIONO IL DOVERE CHE LA NAZIONE AD ESSI RICHIEDE ED ASSUME QUINDI IL VALORE DI UN AUTENTICO IMPEGNO CIVILE.

IL PRIMO SENTIMENTO CHE DESIDERO ESPRIMERE, ED AL QUALE VI INVITO AD ASSOCIARVI, E' IL PERENNE RICORDO DI TUTTI GLI ITALIANI CHE, OVUNQUE E IN OGNI TEMPO, SACRIFICARONO LA VITA NELL'ADEMPIMENTO DELLA LORO MISSIONE DI CITTADINI IN ARMI.

AGLI EX COMBATTENTI, AI DECORATI AL VALOR MILITARE, AI MUTILATI, AGLI INVALIDI, ALLE FAMIGLIE DEI CADUTI ED A QUANTI SOTTO LE ARMI HANNO SERVITO IL PAESE IL MIO RICONOSCENTE SALUTO.

NELLA LUCE DELLE MEMORIE DI TANTI SACRIFICI E DI TANTE GLORIE SI COLLOCA LA FUNZIONE CHE NELLO STATO DEMOCRATICO SVOLGONO LE FORZE ARMATE. LA COSTITUZIONE DELLA REPUBBLICA SANCISCE INFATTI CHE LA DIFESA DELLA PATRIA E' SACRO DOVERE DEL CITTADINO E CHE L'ORDINAMENTO DELLE FORZE ARMATE SI INFORMA ALLO SPIRITO DEMOCRATICO DELLA REPUBBLICA.

IL SERVIZIO MILITARE, INTESO COME ADDESTRAMENTO A FINI DIFENSIVI, E' UN DOVERE FONDAMENTALE ED E' UN COMPITO CHE VA SVOLTO CON CONSAPEVOLEZZA, CON MODERNITA' DI CONCEZIONE E CON DEVOZIONE AI SUPREMI INTERESSI DELL'ITALIA E DELLA DEMOCRAZIA.

IL SERVIZIO MILITARE E' ANCHE SCUOLA DI CIVILE EDUCAZIONE IN QUANTO TENDE, NELLA FORMAZIONE DEL CARATTERE DEI GIOVANI E NEL CONSEGUIMENTO DI UNA PREPARAZIONE ANCHE PROFESSIONALE, A RESTITUIRE ALLE FAMIGLIE E ALLA SOCIETA' CITTADINI PIU' ESPERTI ED IDONEI AD AFFRONTARE L'INSERIMENTO NELLA VITA.

AI GIOVANI SOTTO LE ARMI VA PERCIO' IL MIO CORDIALE SALUTO E L'AUGURIO CHE L'ADDESTRAMENTO FISICO, INTELLETTUALE E MORALE CUI ESSI SONO CHIAMATI POSSA ESSERE FECONDO ED UTILE PER LA REALIZZAZIONE DELLE LORO ASPIRAZIONI.

IL MIO SALUTO E' DIRETTO A TUTTI COLORO AI QUALI E' AFFIDATO IL DURO COMPITO DI DAR FORZA E VITA ALLE STRUTTURE DELLE NOSTRE FORZE ARMATE E DI ADDESTRARE LE GIOVANI GENERAZIONI. ESSI ASSOLVONO ALLA LORO FUNZIONE CON DIGNITA', SENSO DI SACRIFICIO E SPIRITO PATRIOTTICO.

TRA I VALORI IDEALI CHE VENGONO ALIMENTATI SOTTO LE ARMI, IL PIU' NOBILE E' QUELLO DELL'AMOR DI PATRIA; QUEL PATRIOTTISMO CHE MAI COME OGGI SI ESPRIME NON TANTO ATTRAVERSO ESALTAZIONI, A VOLTE RETORICHE, QUANTO NEL COMPIERE IL PROPRIO DOVERE.

IN UN MOMENTO DELICATO - NEL QUALE DOBBIAMO ATTINGERE A TUTTE LE PROFONDE E PRODIGIOSE RISORSE DEL NOSTRO ANIMO E DELLA NOSTRA TRADIZIONE - OGNUNO DI NOI, IN PROPORZIONE ALLE PROPRIE RESPONSABILITA', DEVE ADEMPIERE COSCIENZIOSAMENTE AL PROPRIO DOVERE, PERCHE' DALLO SFORZO SOLIDALE DI TUTTI IL PAESE TRAGGA LA POSSIBILITA' DI RIPRENDERE IL SUO CAMMINO DI PROGRESSO E DI GIUSTIZIA.

UFFICIALI, SOTTUFFICIALI, GRADUATI, SOLDATI!

SIATE FIERI DELLE DIVISE CHE INDOSSATE E SENTITEVI I NATURALI EREDI DEGLI UOMINI CHE SCRISSERO LE GLORIOSE PAGINE DELLA NOSTRA STORIA, DALLE GUERRE DEL RISORGIMENTO ALLA LOTTA DI LIBERAZIONE.

EPISODI RECENTI - PER I QUALI OCCORRE RESPINGERE OGNI TENTATIVO DI GENERALIZZAZIONE E DI TRAVISAMENTO - NON TOCCANO L'ONORE DELLE FORZE ARMATE, CHE HANNO SEMPRE DATO TESTIMONIANZA DI DEVOZIONE ALLA PATRIA, DI OSSEQUIO ALLE ISTITUZIONI, DI FIEREZZA, DI DIGNITA' E DI ALTA COSCIENZA MORALE.

COME RAPPRESENTANTE DELL'UNITA' NAZIONALE, CUI LA COSTITUZIONE AFFIDA L'ALTISSIMO ONORE DEL COMANDO DELLE FORZE ARMATE, SENTO DI RINNOVARE SOLENNEMENTE AD ESSE L'ATTESTAZIONE DELLA PIU' PROFONDA FIDUCIA, ASSICURANDO IL PAESE DELLA LORO ASSOLUTA FEDELTA' ALLA COSTITUZIONE E AGLI IDEALI DEMOCRATICI.

TUTTI UNITI, IN QUESTO GIORNO CONSACRATO ALLE FORZE ARMATE, RENDIAMO OMAGGIO ALLA BANDIERA CHE RAPPRESENTA IL SIMBOLO DELLA PATRIA E COMPIAMO INSIEME UN ATTO DI FEDE NEL SUO AVVENIRE.

VIVA L'ITALIA!
VIVA LA REPUBBLICA!

 

elementi correlati