Presidenza della Repubblica

menu di navigazione

percorso:  Presidenti /  Giovanni Leone /  discorsi /  messaggio

I PRESIDENTI EMERITI

Giovanni Leone
Presidente della Repubblica, 1971 - 1978.

Messaggio alle Forze Armate per il 2 giugno 1978 Festa Nazionale della Repubblica

 

 

MESSAGGIO DEL

PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

GIOVANNI LEONE

ALLE FORZE ARMATE PER LA

FESTA DELLA REPUBBLICA



Palazzo del Quirinale, 2 giugno 1978

 

UFFICIALI, SOTTUFFICIALI, GRADUATI E SOLDATI,

QUANDO IL 2 GIUGNO 1946 NACQUE LA REPUBBLICA, TUTTI AVEMMO LA CONSAPEVOLEZZA CHE CONSERVARE INTEGRI NEL TEMPO GLI IDEALI CUI ESSA SI ISPIRAVA AVREBBE COMPORTATO MOMENTI DI DURO IMPEGNO ED ANCHE GRANDI SACRIFICI.

E NEL CELEBRARE QUEST'ANNO CON VOI, CITTADINI IN ARMI, LA GIORNATA DELLE FORZE ARMATE SENTIAMO COME IL MOMENTO CHE ATTRAVERSIAMO SIA UNO DEI PIU' GRAVI DELLA NOSTRA SICUREZZA DEMOCRATICA.

VOI, E CON VOI TUTTO IL POPOLO ITALIANO, AVETE BEN PRESENTI I PERICOLI CHE CARATTERIZZANO QUEST'ORA DIFFICILE LA VIOLENZA EVERSIVA CHE- HA SEMINATO VITTIME INNOCENTI FRA LE FORZE DELL'ORDINE, MAGISTRATI, AVVOCATI, GIORNALISTI, DIRIGENTI, LAVORATORI E CHE È CULMINATA NELL'ASSASSINIO DI UNO DEI PIU' PRESTIGIOSI PROTAGONISTI DELLA VITA POLITICA DEL PAESE; IL DISEGNO DI MORTE E DI ANNULLAMENTO DELLE LIBERTÀ CHE GRUPPI DI FANATICHE MINORANZE CERCANO DI PERSEGUIRE COL SANGUE E L'INTIMIDAZIONE.

DI FRONTE A QUESTO ATTACCO ALLA REPUBBLICA, C'E' UNA RISPOSTA INFLESSIBILE CHE SPETTA ALLO STATO DARE CON SEMPRE MAGGIORE DECISIONE PER GARANTIRE E PROMUOVERE LA DIFESA DEMOCRATICA. C'È PERÒ, COME PRESUPPOSTO DI OGNI INTERVENTO PUBBLICO, UNA RISPOSTA COMUNE CHE SI IMPONE A CIASCUN CITTADINO PERCHÈ FACCIA, CON CAPARBIA VOLONTÀ E CON RIGORE, LA PROPRIA PARTE, CONTRIBUENDO COSÌ A TUTELARE IN TUTTE LE SUE ARTICOLAZIONI, IL SISTEMA DI LIBERTÀ, NATO DALLA TENSIONE MORALE DELLA REST5TENZA E AL QUALE IL NOSTRO POPOLO NON RINUNZIERÀ MAI.

IL SENSO DEL DOVERE, IL SACRIFICIO, LO SPIRITO DI LEALTÀ REPUBBLICANA, DI CUI VOI, CITTADINI IN ARMI, AVETE DATO SEMPRE PROVA, SONO SALDI PUNTI DI RIFERIMENTO PER ASSICURARE LA CONTINUITÀ DEMOCRATICA.

UFFICIALI, SOTTUFFICIALI, GRADUATI E SOLDATI,

LA FEDELTÀ ALLA REPUBBLICA, CHE AVETE GIURATO UNA FEDELTÀ ESPRESSA SEMPRE, CON COERENZA E CONTINUITÀ RIMANE IL CONTRASSEGNO DELLE FORZE ARMATE, AD ESSE VA LA RICONOSCENZA DI TUTTI GLI ITALIANI, CHE COMPRENDONO IL VALORE DI QUESTO PATTO DI LEALTÀ DEMOCRATICA.

E ANCORA LA FEDELTÀ ALLA REPUBBLICA CHE ALIMENTA IL REGIME DI LIBERTÀ IN CUI VIVIAMO E AL QUALE SI ISPIRA LO STESSO ORDINAMENTO MILITARE.

ESSA È QUEL GRANDE IDEALE CHE RENDE POSSIBILE LA CONVIVENZA E LA FIDUCIA NELL'AVVENIRE. UN AVVENÍRE PIU' SICURO E PIU' GIUSTO. UN AVVENIRE DI UOMINI LIBERI.

LA REPUBBLICA VINCERÀ IN LIBERTÀ LA SFIDA EVERSIVA; E CÍÒ ACCADRÀ ANCHE PE R MERITO VOSTRO E PER L'UNITÀ CHE ESISTE TRA POPOLO E FORZE ARMATE.

UFFICIALI, SOTTUFFICIALI, GRADUATI E SOLDATI,

UNITEVI CON FIEREZZA E CON ORGOGLIO DI ITALIANI ATTORNO ALLA NOSTRA BANDIERA, SIMBOLO DELLA PATRIA.

RICHIAMATE OGGI NEL VOSTRO ANIMO LE MEMORIE, LE PROVE E GLI EROISMI DI QUANTI VI HANNO PRECEDUTO. E SENTITE ACCANTO A VOI L'ANSIA E LO SLANCIO DI TUTTO UN POPOLO CHE CON VOI INTENDE ONORARE IL GRANDE PATRIMONIO DELLA SUA FEDE, DELLE SUE VIRTU' CIVILI E DEL SUOI IDEALI DI LIBERTA'.

VIVA LA REPUBBLICA!

VIVA L'ITALIA!

 

elementi correlati