Presidenza della Repubblica

menu di navigazione

percorso: Presidenti /  Francesco Cossiga /  discorsi /  messaggio

I PRESIDENTI EMERITI

Francesco Cossiga
Presidente della Repubblica, 1985 - 1992.

Messaggio alle Forze Armate per il 2 giugno 1991 Festa Nazionale della Repubblica

 

 

MESSAGGIO DEL

PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

FRANCESCO COSSIGA

ALLE FORZE ARMATE PER LA

FESTA DELLA REPUBBLICA


Palazzo del Quirinale, 2 giugno 1991



UFFICIALI, SOTTUFFICIALI, GRADUATI,
SOLDATI, MARINAI, AVIERI, GUARDIE DI FINANZA!

IL 2 GIUGNO DEL 1946, IL POPOLO ITALIANO, DOPO 'AVERE VALOROSAMENTE LOTTATO PER IL RIPUDIO DELLA DITTATURA E PER IL PROPRIO RISCATTO NAZIONALE, VOLLE E SCELSE LA REPUBBLICA, PRONUNCIANDOSI, CON LO STRUMENTO DEL REFERENDUM, A SUFFRAGIO UNIVERSALE DIRETTO PER LA PRIMA VOLTA NELLA SUA STORIA ED INTRAPRENDENDO COSÌ UN CAMMINO IRREVERSIBILE DI DEMOCRAZIA E DI LIBERTÀ.

L'ANNIVERSARIO DI QUELL'EVENTO, CHE A DISTANZA DI QUARANTACINQUE ANNI NOI OGGI CELEBRIAMO CON PROFONDA CONSAPEVOLEZZA E CON LEGITTIMO ORGOGLIO, È LA PRIMA FRA LE SOLENNITÀ CIVILI DELLA REPUBBLICA, POICHÈ IN ESSA SI RICONOSCE E SI ONORA NEL POPOLO L'UNICO, VERO DEPOSITARIO DELLA SOVRANITÀ.

LA LIBERA E SOVRANA VOLONTÀ POPOLARE È L'AUTENTICO FONDAMENTO DEL NOSTRO STATO, DELLA STESSA COSTITUZIONE, IN CUI SONO RACCHIUSE LE NORME FONDAMENTALI ELABORATE DALL'ASSEMBLEA COSTITUENTE, CONFORMEMENTE AD UN MANDATO ISPIRATO AI GRANDI VALORI DI LIBERTÀ, DI DEMOCRAZIA E DI GIUSTIZIA SOCIALE, AL QUALE FU POSSIBILE ADEMPIERE GRAZIE ANCHE AL NOBILE E GENEROSO SACRIFICIO DEI MARTIRI DELLA RESISTENZA E DEI CADUTI DELLA GUERRA DI LIBERAZIONE.

MA NESSUNA SCELTA PUO' VERAMENTE DEFINIRSI LIBERA E SOVRANA, SE VIENE ESERCITATA AL DI FUORI DI UN ARMONICO QUADRO CHE ABBIA A SOSTEGNO E AD ALIMENTO I PILASTRI DELL'ORDINE, DELLA GIUSTIZIA .E DELLA PACIFICA E COSTRUTTIVA CONVIVENZA DELLA COMUNITÀ NAZIONALE. IN QUEL FONDAMENTALE PASSAGGIO DELLA NOSTRA VICENDA STORICA, MENTRE ERANO ANCORA APERTE LE LACERAZIONI PROVOCATE DALLA DITTATURA E LE DRAMMATICHE FERITE DEL CONFLITTO MONDIALE, LE FORZE ARMATE SEPPERO IMPARZIALMENTE CONTRIBUIRE. A COSTRUIRE ED A OFFRIRE TALE GARANZIA, PONENDOSI AL SERVIZIO ESCLUSIVO DELLA NAZIONE E DELLE SUE ISTITUZIONI.

NON È QUINDI UN CASO, NE UNA CIRCOSTANZA PURAMENTE RITUALE, CHE LA FESTA DELLA REPUBBLICA SI CELEBRI CON PARTICOLARE, INTENSA COMMOZIONE E PARTECIPAZIONE NELLE CASERME, SULLE NAVI, NEGLI AEROPORTI E OVUNQUE I CITTADINI IN UNIFORME SIANO INTENTI ALL'ASSOLVIMENTO DEI LORO COMPITI: RAPPRESENTANDO LA FEDELE ESPRESSIONE DELLA COMUNITÀ NAZIONALE, LE FORZE ARMATE RESTANO ANCOR OGGI A SALVAGUARDIA LEALE DELLE LIBERE ISTITUZIONI, COSTITUENDO IL BALUARDO DELL'INDIPENDENZA ED IL PRESIDIO ULTIMO DELL'UNITÀ DELLA PATRIA, IN VISTA DI ADEMPIERE AL LORO PIÙ ALTO COMPITO, CHE È QUELLO DI TUTELARE LA PACE E LA LEGALITÀ INTERNAZIONALE, PREMESSE INDISPENSABILI PER IL PROGRESSO E PER IL RAGGIUNGIMENTO DI PIÙ ELEVATI LIVELLI DI CIVILE CONVIVENZA FRA LE GENTI. ED È IN QUESTO SPIRITO DI PACE,CHE GLI ITALIANI IN UNIFORME SONO ANDATI ANCORA RECENTEMENTE ADOPERANDOSI, NEL CONTRIBUIRE A RISTABILIRE L'ORDINE INTERNAZIONALE VIOLATO, E TUTTORA SI ADOPERANO IN VISTA DI DIMOSTRARE L'OPERANTE SOLIDARIETÀ DEL POPOLO ITALIANO IN FAVORE DI QUELLO CURDO.

PER GARANTIRE LA CONSERVAZIONE E LA PROMOZIONE DELL'IRRINUNCIABILE BENE COMUNE, LE FORZE ARMATE HANNO, IN QUESTI DECENNI DI VITA REPUBBLICANA, COMPIUTO UN GRANDE SFORZO DI MODERNIZZAZIONE E DI INNOVAZIONE DI STRUTTURE, DI APPARATI, DI RISORSE E PROCEDURE CHE, IN UNA COSTANTE E TENACE OPERA DI INTEGRAZIONE CON LA REALTÀ SOCIALE E CIVILE DEI PAESE, HA ACCOMPAGNATO IL CAMMINO DI PROGRESSO E DI CRESCITA DELL'INTERA NAZIONE.

DI QUESTO CIVICO E NOBILISSIMO IMPEGNO, DI ALTO PROFILO CIVILE E M'ORALE, SPESSO ADEMPIUTO .IN CONDIZIONI DI PERSONALE SACRIFICIO, IL POPOLO ITALIANO SERBA AMMIRATO RICONOSCENZA; ANCHE OGGI, CHE, DI FRONTE AGLI EVENTI DRAMMATICI CHE VANNO SUSSEGUENDOSI NEL PIANETA ED IN PARTICOLARE IN AREE GEOGRAFICHE A NOI VICINE, ANCOR PIÙ SI AVVERTE LA NECESSITÀ DI UNO STRUMENTO MILITARE AGILE ED EFFICIENTE, REALMENTE ADEGUATO AGLI OBBLIGHI DERIVANTI AL NOSTRO PAESE DALLE SUE ALLEANZE E DALLA STRETTA ASSOCIAZIONE ALLE NAZIONI UNITE, NON MENO CHE ALLE MUTATE ESIGENZE DI SICUREZZA, LA COLLETTIVITÀ NAZIONALE È CONSAPEVOLE CHE DEVE POTER FAR CONTO SULLA DEDIZIONE, MA ANCHE SULLA EFFICIENTE OPERATIVITÀ DELLE SUE FORZE ARMATE.

PER ATTENDERE AI NUOVI COMPITI POSTULATI DA PIÙ AVANZATE ED ARTICOLATE.FORME DI SOLIDARIETÀ INTERNAZIONALE COSÌ COME DALL'INCALZARE DELL'EVOLUZIONE TECNOLOGICA, DIVIENE SEMPRE PIÙ URGENTE ED ATTUALE LA NECESSITÀ DI PROPORRE, ATTRAVERSO UNA GRADUALE MA INCISIVA E CORAGGIOSA RIFORMA, UN NUOVO MODELLO DI DIFESA NAZIONALE, AFFINCHÈ LO STESSO STRUMENTO DIFENSIVO DELL'ITALIA SIA EFFETTIVAMENTE COMMISURATO AI CRITERI PROFESSIONALI E TECNOLOGICI DELLE ALTRE GRANDI DEMOCRAZIE INTERNAZIONALI.

ANCHE IN QUESTO VITALE E DELICATO SETTORE, L'ITALIA DEVE INFATTI SAPER ESSERE ALL'ALTEZZA DEL LIVELLO DELLE RESPONSABILITÀ CHE LE SONO PROPRIE, PER LO STESSO STORICO RETAGGIO DEI SUO PASSATO, MA ANCHE PER I NUOVI, ESALTANTI OBIETTIVI CHE LE ADDITA IL PRESENTE ED IL SUO RUOLO DI IMPORTANTE SOGGETTO POLITICO, CULTURALE ED ECONOMICO IN EUROPA ED IN SENO ALLA COMUNITÀ INTERNAZIONALE.

 

SOLDATI D'ITALIA!

PROTEGGERE LA REPUBBLICA, CUSTODIRE LA NAZIONE, AMARE E DIFENDERE LA PATRIA, PROMUOVENDO I VALORI DELLA COMUNITÀ, E CONTRIBUENDO A REALIZZARE IL BENE COMUNE, QUESTA È LA MISSIONE CHE VI È AFFIDATA DALL'ORDINAMENTO REPUBBLICANO.

COSÌ COME È GRANDE LA RESPONSABILITÀ CHE A VOI COMPETE E DI CUI OFFRONO QUOTIDIANA TESTIMONIANZA I GIOVANI CHE PRESTANO IL LORO SERVIZIO ALLA PATRIA, COSÌ PURE SIA SCHIETTA LA RICONOSCENZA E LA FIDUCIA DELLA NAZIONE INTERA NEI VOSTRI CONFRONTI E PROFONDO IL RISPETTO VERSO IL COMPITO CHE VI È STATO AFFIDATO, FATTO DI LEALE ABNEGAZIONE E DI GENEROSO SLANCIO.

VIVA LE FORZE ARMATE!

VIVA LA REPUBBLICA!

VIVA L'ITALIA!

 

elementi correlati