Presidenza della Repubblica

menu di navigazione

percorso: Presidenti /  Francesco Cossiga /  discorsi /  messaggio

I PRESIDENTI EMERITI

Francesco Cossiga
Presidente della Repubblica, 1985 - 1992.

Messaggio alle Forze Armate per il 2 giugno 1987 Festa Nazionale della Repubblica

 

 

MESSAGGIO DEL

PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

FRANCESCO COSSIGA

ALLE FORZE ARMATE PER LA

FESTA DELLA REPUBBLICA


Palazzo del Quirinale, 2 giugno 1987



UFFICIALI, SOTTUFFICIALI, GRADUATI,

SOLDATI, MARINAI, AVIERI, GUARDIE DI FINANZA,

 

LA FESTA DELLA REPUBBLICA E' OGNI ANNO UNA RICORRENZA E UN EVENTO CHE RACCOGLIE LE ISTITUZIONI E I CITTADINI NEL VIVO RICORDO DELLE STORICHE SCELTE DI LIBERTA', DI DEMOCRAZIA E DI GIUSTIZIA E DEI DOLOROSI E PESANTI SACRIFICI DEL NOSTRO POPOLO, AFFRONTATI CON DETERMINAZIONE E CORAGGIO PER COSTRUIRE INSIEME UN FUTURO MIGLIORE DI SERENA CONVIVENZA, DI PROGRESSO E DI PACE.

L' EPOPEA DI UN PERIODO CONTRASSEGNATO DA LOTTE SANGUINOSE E DA ASPIRAZIONI ESALTANTI, QUALE E' IL SECONDO RISORGIMENTO ITALIANO, HA CEMENTATO E HA RAFFORZATO GLI INDISSOLUBILI LEGAMI TRA LA REALTA' SOCIALE DEL PAESE E LE SUE FORZE ARMATE, IN NOME DEI GRANDI VALORI CHE COSTITUISCONO INSIEME IL FONDAMENTO DELLA PATRIA E DELLA COSTITUZIONE.

LE NOSTRE FORZE ARMATE, IN FEDELTA' ALLA REPUBBLICA E ALLE SUE LEGGI, CUSTODISCONO I BENI INSOSTITUIBILI E PREZIOSI DELL' INDIPENDENZA E DELLA SICUREZZA, SEMPRE GENEROSAMENTE PARTECIPI CON RESPONSABILITA' E COERENZA AI DOVERI RICHIESTI DALLA SOLIDARIETA' E DALLE COMUNI ANSIE DI CRESCITA UMANA, CIVILE E CULTURALE. IN UN MONDO PERCORSO DA INQUIETUDINI E DA CONFLITTI, MA ANCHE DA COSTRUTTIVI FERMENTI E DA NOBILI SPERANZE, QUARANTUNO ANNI DI DEMOCRAZIA E DI PACE SONO UN VALIDO PUNTO DI PARTENZA PER RAGGIUNGERE NUOVI E PIU' SODDISFACENTI TRAGUARDI, PURCHE' SIA VIVA E COSTANTE DA PARTE DI TUTTI, ISTITUZIONI E CITTADINI, LA CONSAPEVOLEZZA DELLE DIFFICOLTA' DA SUPERARE E DEI DOVERI DA COMPIERE NELL' INTERESSE DELLA NOSTRA ITALIA.

LE NOSTRE FORZE ARMATE, FORZE ARMATE DI POPOLO, CON AMMIREVOLE IMPEGNO E CON ATTENTA PROFESSIONALITA', HANNO DATO UN RILEVANTE E CONCORDE APPORTO ALLA CRESCITA DELLA NAZIONE. ESSE HANNO FATTO LA LORO PARTE E QUALCOSA DI PIU'.

LA REPUBBLICA E' GRATA PER LA LORO OPERA, PROFONDAMENTE GRATA, E CONSIDERA L' ALTA MISSIONE DEI SUOI UOMINI IN ARMI, NELLA DISCIPLINA, NELLA COESIONE E NELLA COMPATTEZZA, UN FATTORE ESSENZIALE PER PROSEGUIRE IN UN SICURO E NON ACCIDENTATO CAMMINO, AL RIPARO DA OGNI FORMA DI VIOLENZA.

GLI ESEMPI DI SILENZIOSA DEDIZIONE E DI EROISMO SPINTO FINO AL SACRIFICIO, DEI QUALI E' TESTIMONE LA NOSTRA STORIA LONTANA E RECENTE, IN GUERRA E IN PACE, LUNGI DALL'APPANNARSI CON GLI ANNI, SONO UN INCANCELLABILE PUNTO DI RIFERIMENTO PER TUTTI I CITTADINI E IN PARTICOLARE PER INTERE GENERAZIONI CHE NON SONO STATE CHIAMATE A DURISSIME PROVE, PERCHE' E' STATO TENACEMENTE PRESERVATO IL BENE SUPREMO DELLA PACE NELLA SICUREZZA. MA LA PACE E LA SICUREZZA NON SONO MAI STATE CONQUISTATE UNA VOLTA PER TUTTE.

LE NUOVE GENERAZIONI NON HANNO DOVERI MINORI O MENO IMPORTANTI DI QUELLI DELLE GENERAZIONI CHE LE HANNO PRECEDUTE. E PER ASSOLVERLI COMPIUTAMENTE HANNO BISOGNO, CERTO AL DI FUORI DEI MITI E DELLE SEMPLIFICAZIONI, DI QUEL PUNTO DI RIFERIMENTO CHE E' FATTO INSIEME DI CORAGGIO, DI RESPONSABILITA' E DI FEDE NEI GRANDI VALORI CHE NON HANNO E NON AVRANNO MAI TEMPO E CONFINI.

NEL RIVOLGERE UN PENSIERO REVERENTE E COMMOSSO AI CADUTI PER LA PATRIA, RIAFFERMIAMO TUTTI IN QUESTO GIORNO DEDICATO ALLA REPUBBLICA E ALLE SUE FORZE ARMATE, IL COMUNE E CONVINTO IMPEGNO DI LIBERTA', DI PROGRESSO E DI PACE. UN IMPEGNO CHE NON HA ALTERNATIVE.

AI CITTADINI CHE HANNO SCELTO IL SERVIZIO MILITARE COME ATTIVITA' PROFESSIONALE E A QUANTI ADEMPIONO GLI OBBLIGHI DI LEVA VA IL RISPETTO, LA GRATITUDINE, LA SOLIDARIETA' DELL' INTERO PAESE INSIEME CON L' ATTENZIONE E LA SOLLECITUDINE DEL PARLAMENTO, DEL GOVERNO, DELLE ISTITUZIONI RAPPRESENTATIVE CHE DEVONO FARSI CARICO AD OGNI LIVELLO DEI LORO PROBLEMI, DELLE LORO ATTESE, DELLE LORO GIUSTE ASPIRAZIONI. ALTRIMENTI IL RISPETTO, LA GRATITUDINE E LA SOLIDARIETA' SAREBBERO, E NON DEVONO ESSERLO, PAROLE DI VUOTA CIRCOSTANZA.

 

SOLDATI D' ITALIA


L' INSCINDIBILE IDENTITA' TRA IL PAESE E LE SUE FORZE ARMATE E' UN PATRIMONIO CHE DEVE ESSERE CONCRETAMENTE DIFESO E CONSOLIDATO ED E' INSIEME UNA VALIDA GARANZIA PER UN AVVENIRE DEGNO DELLE ASPIRAZIONI DEL NOSTRO POPOLO E CAPACE DI VINCERE LE SFIDE PIU' ALTE.

SIATE FIERI DI APPARTENERE A UN' ISTITUZIONE CHE PUO' VANTARE TRADIZIONI DI ADAMANTINA LEALTA' E DI GENEROSA ABNEGAZIONE, DIMOSTRATE IN TANTI MOMENTI DIFFICILI E GRANDI DELLA NOSTRA STORIA.

CONCORRETE CON IL VOSTRO IMPEGNO, CON LA VOSTRA FEDELTA', CON LA VOSTRA PROFESSIONALITA', AD ACCRESCERE IL PRESTIGIO DELLE FORZE ARMATE CON ESSO DELL'ITALIA, CHE GUARDA A VOI CON AUTENTICA SPERANZA E CON SERENA FIDUCIA.

 

VIVA LA REPUBBLICA!

VIVA LE FORZE ARMATE!

VIVA L' ITALIA!

 

 

elementi correlati