Presidenza della Repubblica

menu di navigazione

percorso: Presidenti /  Ciampi /  discorsi  /  discorso

DISCORSO DEL PRESIDENTE CARLO AZEGLIO CIAMPI

28-02-2006
Intervento del Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi durante l'incontro con i vincitori del Premio Ischia internazionale di giornalismo

 

INTERVENTO DEL
PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA
CARLO AZEGLIO CIAMPI
DURANTE L'INCONTRO CON I VINCITORI DEL PREMIO ISCHIA
INTERNAZIONALE DI GIORNALISMO

Palazzo del Quirinale, 28 febbraio 2006

Caro Presidente Agnes,
illustri e giovani giornalisti,

desidero innanzitutto ringraziare il Presidente Agnes per le cortesi parole e per il "primo numero" de "Il Giornale d'Argento".

Sono lieto di potervi incontrare anche quest'anno per celebrare insieme la XXVI edizione del prestigioso Premio Ischia. E anche quest'anno vedo fra voi molti protagonisti del giornalismo italiano e internazionale, che hanno illustrato con il loro talento e la loro maestria quest'arte antica e sempre nuova, l'arte della parola.

E sono ancor più lieto di condividere la gioia di voi premiati nell'anno in cui ricorrono i sessant'anni della nostra Repubblica: ricordiamo l'impegno passato e presente di tutti i cittadini nel concorrere a costruire una democrazia fondata sull'uguaglianza, la giustizia sociale, la pace e sulla libertà di stampa.

Insieme, oggi vogliamo riaffermare la centralità del ruolo dell'informazione, caposaldo dei valori costituzionali, capace di favorire un percorso di consolidamento di una coscienza collettiva matura e consapevole nella difesa dei diritti e nell'adempimento dei doveri.

Tutelare il pluralismo e l'imparzialità dei media significa infatti contribuire a dare concretezza ai principi fondamentali che la Costituzione italiana difende con vigore. Una Costituzione che, dobbiamo ricordarlo, conclude la storia del riscatto del popolo italiano. Una storia di sofferenza e di rinascita che continua ad alimentare i valori dell'identità civile e culturale della Repubblica. Sono i valori che in questi sette anni del mio mandato hanno ispirato il mio operato e guidato le mie azioni. Un'informazione obiettiva, completa, imparziale, plurale è condizione per la maturazione della cultura e della virtù civica. Sollecita la partecipazione alla vita e alle scelte della collettività; promuove progettualità aperte al rinnovamento sociale ed economico.

Voi fornite un servizio essenziale alla società e assolvete un compito delicato e importantissimo che vi vede protagonisti della formazione di un'opinione pubblica critica e consapevole. In questo quadro il vostro impegno quotidiano nel rivolgere uno sguardo attento alla realtà, nel comprovare l'attendibilità delle fonti, nell'accertare la realtà dei fatti, favorisce la comprensione dei fenomeni più complessi che attraversano il nostro tempo. In questi anni il rapido progresso tecnologico moltiplica all'infinito le prospettive di scambio e comunicazione. Per questo la qualità dell'informazione giornalistica rappresenta una condizione ancor più irrinunciabile per garantire nuovi mezzi di comunicazione e assicurare nuove opportunità di conoscenza.

E il mio pensiero va ai vostri colleghi che hanno reso e rendono questo servizio in situazioni di conflitto e di alto rischio anche a costo della vita. E' al loro coraggio, è alla loro perseveranza nella ricerca della verità, è alla loro fiducia nel compito affidatogli che i più giovani fra voi devono guardare con attenzione e rispetto.

Il giornalismo deve costruire ponti fra le civiltà, avvicinare culture diverse per diffondere e consolidare una cultura della pace e dell'integrazione. Valorizziamo questo impegno, rafforziamo questo compito. La sfida del futuro si gioca anche sulla capacità di trovare ciò che unisce, superare ciò che divide.

Un augurio speciale a tutti i premiati! A coloro che da molti anni lavorano in questo mondo di conoscenza e di scambio e a quanti stanno offrendo i loro primi contributi con serietà, passione, fiducia. A tutti voi che partecipate con la vostra professionalità alla costruzione del nostro presente e del nostro futuro giunga un sincero augurio di buon lavoro!