Presidenza della Repubblica

menu di navigazione

percorso: Presidenti /  Ciampi /  comunicati  /  comunicato

COMUNICATO DEL PRESIDENTE CARLO AZEGLIO CIAMPI

02-04-2005
Messaggio del Presidente Ciampi al Decano del Sacro Collegio Cardinalizio Cardinale Ratzinger per la scomparsa del Santo Padre Giovanni Paolo II

Roma, 2 aprile 2005

C o m u n i c a t o

Il Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi ha inviato al Decano del Sacro Collegio Cardinalizio, Cardinale Joseph Ratzinger, il seguente messaggio:

La scomparsa di Sua Santità Giovanni Paolo II è un lutto per l’Italia e per l'intera comunità internazionale.

Egli ha comunicato speranza e fiducia al mondo. Ha scolpito le coscienze con i valori etici che danno dignità alla vita degli individui e ad ogni società umana.

Avverto, con tutti gli Italiani, un profondo dolore. E’ forte in me il ricordo degli intensi colloqui avuti con Lui.

In questo momento di profonda commozione, il pensiero va allo straordinario contributo dato dal Sommo Pontefice al superamento della divisione tra est ed ovest, al Suo strenuo impegno per un ordine mondiale sorretto da principi ed obiettivi di pace, al Suo infaticabile apostolato in ogni angolo della terra in sostegno di una migliore condizione umana.

La mia visita di Stato in Vaticano, nell’autunno del 1999, si svolse nell’imminenza dello straordinario evento dell’Anno Santo con cui Giovanni Paolo II volle risvegliare le coscienze per affrontare, in spirito di fratellanza, i problemi del nuovo secolo.

Negli anni del Suo Pontificato, i rapporti tra l’Italia e la Santa Sede hanno continuato a svilupparsi in modo costruttivo, rafforzati dalla rispondenza che gli alti ideali della Chiesa Cattolica trovano nella società italiana.

L’Italia ricorda con riconoscenza, l'affetto del Santo Padre per la Nazione italiana, la paterna sollecitudine con cui ne ha seguito le vicende, la Sua opera quotidiana come Vescovo di Roma. Di recente, Egli stesso ha voluto fissare la Sua attesa visita al Quirinale per il prossimo 29 aprile, nel giorno di Santa Caterina da Siena patrona d’Italia.

Giovanni Paolo II ha creduto alla forza dello spirito nell’uomo e ha testimoniato, con il Suo indomito coraggio e con la serenità nella sofferenza, la fortezza che permette di affrontare qualsiasi ostacolo, di operare per il bene in ogni circostanza.

Egli continuerà a vivere nei nostri cuori, nei sentimenti di gratitudine per il dono della Sua testimonianza e del Suo esempio.

Egli è stato un vero apostolo di giustizia e di pace nel mondo intero, al di là di ogni diversità di etnia e di fede religiosa.

Con questi sentimenti, certo d'intrerpretare l’animo del popolo italiano, esprimo a Vostra Eminenza e al Sacro Collegio, il mio profondo cordoglio.