Presidenza della Repubblica

menu di navigazione

percorso: Presidenti /  Ciampi /  comunicati  /  comunicato

COMUNICATO DEL PRESIDENTE CARLO AZEGLIO CIAMPI

09-05-2004
Messaggio del Presidente Ciampi al Ministro per gli Italiani nel Mondo Tremaglia in occasione del suo incontro con la collettività italiana a Buenos Aires

C o m u n i c a t o

Il Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi ha inviato all'On. Mirko Tremaglia, Ministro per gli Italiani nel Mondo, in occasione dell'incontro con la collettività italiana a Buenos Aires, il seguente messaggio:

"La visita del Ministro Tremaglia mi offre la gradita occasione di rivolgervi un caloroso saluto ed un convinto apprezzamento per l'orgoglio e la dedizione con cui coltivate il legame con l'Italia.
"Conservo un indimenticabile ricordo della mia visita di Stato in Argentina nel marzo del 2001, del calore della vostra accoglienza, del vostro entusiasmo, del vostro profondo attaccamento all'Italia.
"La solida presenza della comunità italiana in Argentina ha stimolato legami ancora più radicati tra i nostri due paesi; ha costituito un fattore d'arricchimento nel rapporto tra Unione Europea e America Latina.
"La crisi economica degli ultimi anni ha rappresentato un duro banco di prova per tutti voi.
"Dovete avere fiducia: sono certo che l'Argentina saprà superare le attuali difficoltà e garantire a voi tutti un futuro nella stabilità economica e sociale.
"La ripresa in atto è motivo di conforto e di incoraggiamento. Conferma che l'Argentina è sulla buona strada.
"L'operosità. La solidarietà, l'attaccamento alla libertà ed alla democrazia, che contraddistinguano la comunità italiana, sono risorse essenziali al progresso del Paese che vi ha accolto.
"La dignità e la forza d'animo che aggiungete a questi valori rappresentano un esempio per tutti gli italiani, in qualunque parte del mondo vivano.
"Nel momento di maggiore difficoltà, l'Italia ha sostenuto l'Argentina nelle sedi internazionali; è intervenuta per proteggere le fasce più deboli della popolazione.
"Continueremo a starvi vicino, a raccogliere la vostra aspirazione ad un legame più saldo con la Patria d'origine, nell'assistenza sociale, nel consolidamento della collaborazione economica, nell'insegnamento dell'italiano, nella rete consolare.
"Con questi sentimenti, rivolgo a Lei, Signor Ministro ed a tutti i partecipanti all'incontro con la comunità italiana a Buenos Aires, un vivissimo augurio per un prospero e sereno avvenire, insieme ad un saluto cordiale."

Roma, 9 maggio 2004