Presidenza della Repubblica

menu di navigazione

percorso: Presidenti /  Ciampi /  comunicati  /  comunicato

COMUNICATO DEL PRESIDENTE CARLO AZEGLIO CIAMPI

07-01-2003
Il Presidente Ciampi, in occasione della festa del tricolore, ha conferito Medaglie d'Oro al Merito di Marina

C o m u n i c a t o

    Il Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi, in occasione del 7 gennaio, festa del tricolore, su proposta del Ministro della Difesa, On. Prof. Antonio Martino, ha conferito le seguenti medaglie:

    Medaglia d'Oro al Merito di Marina

    Palombaro Alberto Bargellini - alla memoria - Palombaro che ha svolto una intensa attività meritoria arricchendo di indimenticabili pagine la Storia della Marineria Italiana. Di particolare lustro l'impresa in cui si erano cimentate invano molte marinerie del mondo e conclusasi nell'agosto del 1930 con il ritrovamento del transatlantico inglese "Egypt", affondato nel 1922 di fronte alle coste francesi con un carico di 48 tonnellate di oro e di argento. In quell'occasione, oltre al recupero del carico prezioso, si stabilì, con il raggiungimento di 134 metri, il record mondiale di profondità. Il 7 dicembre 1930, nel corso delle operazioni di recupero del relitto del piroscafo americano "Florence" che, carico di munizioni, ostruiva la navigazione al largo delle coste dell'isola di Houat, rimase ucciso a seguito dell'esplosione del relitto.
    Fulgido esempio di audacia, perizia marinaresca e di attaccamento al dovere spinto fino all'estremo sacrificio.
    Acque dell'Oceano Atlantico, 7 dicembre 1930

    Palombaro Aristide Franceschi - alla memoria - Palombaro che ha svolto una intensa attività meritoria arricchendo di indimenticabili pagine la Storia della Marineria Italiana. Di particolare lustro l'impresa in cui si erano cimentate invano molte marinerie del mondo e conclusasi nell'agosto del 1930 con il ritrovamento del transatlantico inglese "Egypt", affondato nel 1922 di fronte alle coste francesi con un carico di 48 tonnellate di oro e di argento. In quell'occasione, oltre al recupero del carico prezioso, si stabilì, con il raggiungimento di 134 metri, il record mondiale di profondità. Il 7 dicembre 1930, nel corso delle operazioni di recupero del relitto del piroscafo americano "Florence" che, carico di munizioni, ostruiva la navigazione al largo delle coste dell'isola di Houat, rimase ucciso a seguito dell'esplosione del relitto.
    Fulgido esempio di audacia, perizia marinaresca e di attaccamento al dovere spinto fino all'estremo sacrificio.
    Acque dell'Oceano Atlantico, 7 dicembre 1930

    Palombaro Alberto Gianni - alla memoria - Palombaro che ha svolto una intensa attività meritoria arricchendo di indimenticabili pagine la Storia della Marineria Italiana. Di particolare lustro l'impresa in cui si erano cimentate invano molte marinerie del mondo e conclusasi nell'agosto del 1930 con il ritrovamento del transatlantico inglese "Egypt", affondato nel 1922 di fronte alle coste francesi con un carico di 48 tonnellate di oro e di argento. In quell'occasione, oltre al recupero del carico prezioso, si stabilì, con il raggiungimento di 134 metri, il record mondiale di profondità. Il 7 dicembre 1930, nel corso delle operazioni di recupero del relitto del piroscafo americano "Florence" che, carico di munizioni, ostruiva la navigazione al largo delle coste dell'isola di Houat, rimase ucciso a seguito dell'esplosione del relitto.
    Fulgido esempio di audacia, perizia marinaresca e di attaccamento al dovere spinto fino all'estremo sacrificio.
    Acque dell'Oceano Atlantico, 7 dicembre 1930

    Roma, 7 gennaio 2003